mercoledì 22 maggio 2013

Trasporti nel Fortore, Canonico si unisce al comitato

di Biagina Cece

Una nuova iniziativa sul fronte trasporti, una situazione che continua a creare disagi per i comuni della Val Fortore. Il sindaco di Baselice, Domenico Canonico, così si è espresso in merito “veniamo da una situazione difficile, con la linea per Campobasso che è stata abolita. A oggi sappiamo che ci sono dei problemi da risolvere, che bisogna ridefinire dei piani per il trasporto e ci siamo uniti al comitato per i trasporti, TPL Fortore, affinché si possa giungere a una soluzione ottimale per tutti”.

Difatti è di circa un mese fa l’incontro a Benevento con l’assessore regionale a i trasporti, Sergio Vetrella, alla quale il comune di Baselice ha partecipato “eravamo in realtà a rappresentare il Fortore, solo io e il sindaco di San Bartolomeo in Galdo, Vincenzo Sangregorio, i paesi dunque che di più hanno problemi in questo senso. Siamo sempre stati un po’ il passaggio dei pullman, un po’ il deposito, ma non abbiamo mai avuto una corsa adeguata alle nostre esigenze. Oggi io vedo un’opportunità, perché possiamo fare un piano da presentare poi all’assessore Vetrella, il quale si è mostrato nell’ultimo incontro, davvero disponibile. In questi giorni invieremo la nostra proposta di trasporti”.

Il comitato a cui il sindaco Canonico si riferisce, si è costituito in seguito “a problematiche relative a taglie rimodulazioni di corse effettuate dall’azienda Etac nelle zone da essa servita. – si legge dalla lettera che il comitato ha indirizzato a Vetrella – Pur consapevoli dei tagli ragguardevoli che tutto il comparto trasporti ha subito negli ultimi anni e di conseguenza della necessità di una sua razionalizzazione del servizio nel suo complesso, si ritiene che ciò non possa avvenire in maniera efficiente ed efficace, lasciando che sia la sola azienda che gestisce il servizio a stabilire i modi ed i tempi senza tener conto in alcun modo di quelle che sono le esigenze di chi è fruitore diretto del servizio”.

E continua: “in vista dunque della riprogrammazione di tutto il servizio di trasporto pubblico regionale, facciamo nostro il suo invito a partecipare al processo attraverso suggerimenti e segnalazioni che potrebbero essere utili a chi deve concretamente adottare la ridefinizione del servizio nel suo complesso”. E Canonico aggiunge: “fino ad oggi abbiamo subito le volontà di un’azienda che ha pensato a tutto, tranne che alle esigenze dei cittadini, i beneficiari del servizio. Il nostro intento invece, è proprio quello di dare alla cittadinanza il servizio che di più si adatti alle proprie necessità. Stiamo in questi giorni dunque, preparando la nostra proposta, le nostre indicazioni, mettendo in evidenza anche la morfologia del nostro territorio e che oltre ai pullman c’è solo l’auto privata in queste zone, e di questi tempi, spostarsi con la propria autovettura, non è sempre facile. Mi auguro di raggiungere finalmente il nostro scopo”.

benevento.ottopagine.net

lunedì 20 maggio 2013

Il Pd presenta una legge anti 5 stelle. "Movimenti non ammessi alle elezioni"


Il testo di Finocchiaro e Zanda prevede la piena attuazione dell'articolo 49 della Costituzione e quindi che i partiti abbiano personalità giuridica e statuto. La senatrice: "Nessuna avversione per i Cinque Stelle". Arriva anche una proposta per cancellare il Porcellum e ripristinare il Mattarellum (per continuare a leggere clicca qui sotto)

Elezioni, Pd: “Stop ai movimenti”. M5S: “Pensino all’ineleggibilità di Berlusconi” - Il Fatto Quotidiano
Google