sabato 15 settembre 2012

Baselice e il museo civico-paleontologico del Fortore


Il 5 settembre scorso vi è stata l’apertura del Museo Civico e Paleontologico del Fortore. L’afflusso dei visitatori, continuo e costante, è stato notevole e ha sottolineato il grande interesse da parte delle comunità locali.

L’apertura del museo non ha avuto ancora una vera inaugurazione in quanto devono essere completati gli allestimenti delle varie sezioni espositive, per cui vi è stata se così si può dire, un’apertura in anteprima proprio in occasione delle feste settembrine. L’Amministrazione Comunale, nella seduta del 19/04/2012, ha deliberato l’istituzione del Museo Civico e Paleontologico ai sensi della L.R. n. 12/2005, attuando quello che da tempo aveva richiesto la locale Associazione Archeoclub di Baselice, che indicava quale sede naturale del museo, lo storico “Palazzo Lembo”.

Il Comune di Baselice avvalendosi della collaborazione dell’Associazione Archeoclub che ha messo a disposizione la notevole quantità di reperti posseduti, ha allestito quattro sezioni espositive: – la sezione Paleontologica e mineralogica, – la sezione “testimonianze della civiltà contadina”, – la sezione della donazione Mascia e –la sezione “Il Mondo di Bern”, dedicata ad un giovane artista locale.

Si resta in attesa del completamento dei locali posti al primo piano dove potrà essere collocata la sezione archeologica e la notevole quantità di foto d’epoca, riferite a Baselice e al suo territorio di fine ottocento e inizio novecento che l’Archeoclub custodisce.

Il percorso di visita si articola tutto al piano terra di Palazzo Lembo, dal suggestivo androne d’ingresso con piccolo cortile interno, che funge da grosso disimpegno si accede alle sale espositive, si entra sulla destra nella prima sala dedicata alla “Donazione Mascia”.

In essa sono esposti una serie di quadri realizzati dal compianto Professore Antonio (conosciuto come Tonino) Mascia, in arte “Janio”, nato a Baselice e per lavoro vissuto tra Napoli e Roma, pittore autodidatta che in vita non amava mettersi in mostra, ma che aveva ricevuto molti riconoscimenti per le sue opere pittoriche di notevole pregio artistico.

Nella stessa sala, oltre ai quadri sono esposti una raccolta di reperti artistici e archeologici di notevole interesse, facenti parte della stessa donazione pervenuta all’Associazione Archeoclub ad opera di Vita Mascia, sorella del compianto professore, il quale amante di ogni forma d’arte, le aveva collezionato durante la sua vita.

giovedì 13 settembre 2012

Consiglio Regionale a Benevento? Costato diecimila euro…

Cinquemila euro per il servizio di accoglienza e comunicazione. E altri cinquemila per il ristoro, con annesso buffet di prodotti tipici enogastronomici. Il tutto per un totale di diecimila euro. A tanto ammonta la spesa della Provincia di Benevento per l’organizzazione del consiglio regionale, svoltosi nella giornata di ieri a Villa dei Papi, nel corso del quale si è discusso del riordino delle province e delle sorti sannite.

Le cifre sono contenute nella delibera di Giunta provinciale n.226 del 7 settembre 2012, pubblicata questa mattina sull’Albo Pretorio della Rocca, che ha per oggetto: “Seduta di consiglio regionale nella città di Benevento. Prelievo dal fondo di riserva ordinario”.

Nel documento, approvato e deliberato dall’amministrazione provinciale – in quella data erano assenti il presidente Cimitile e gli assessori Valentino, Pacifico e Palmieri -, si spiega che “appare opportuno il patrocinio e l’adesione organizzativa della Provincia, avendo la seduta un interesse generale di primario rilievo per il territorio”. Nel provvedimento, inoltre, si mette in previsione la partecipazione di 180 persone tra politici, rappresentanti delle istituzioni ed esponenti dell’associazionismo accreditati dalla Regione a seguire l’evento.

Ma veniamo alla nota spese: 2mila euro sono stati stanziati per il servizio di comunicazione e accoglienza degli ospiti, mentre l’organizzazione “video-audio-conference” è costata 3mila euro. La spesa, per un totale di 5mila euro, graverà – si legge nella delibera – su due interventi (1.01.09.03/1.01.05.03) del bilancio 2012.

Altro discorso per il ristoro offerto agli ospiti. La Provincia ha provveduto ad allietare la presenza dei consiglieri regionali a Villa dei Papi con stand enogastronomici e assaggi di prodotti tipici. Il tutto al costo di 5mila euro.

Tuttavia – spiega il provvedimento della Rocca – la cifra sborsata sarà presa dal Fondo di Riserva ordinario: il prelievo infatti garantirà l’equilibrio finanziario del Bilancio di previsione 2012 e non contrasterà con quanto stabilito dalle norme vigenti in materia di Patto di stabilità interno.

Se a questi costi aggiungiamo poi quelli pagati per il dispiegamento straordinario delle forze dell’ordine, che hanno presidiato l’area dalle prime ore del mattino, a quanto ammonta in totale la spesa per i contribuenti e cittadini sanniti? (Giam.Fel.)

www.ntr24.tv

lunedì 10 settembre 2012

Baselice, una giornata per lo sport


Una Giornata per lo Sport. Il titolo dell’evento che si terrà nei prossimi 15 e 16 settembre a Baselice presso il Complesso Polivalente di via Luigi Capuano. La manifestazione è organizzata dalla “Confraternita di Misericordiae” in collaborazione con le associazioni locali che hanno aderito e firmato il protocollo di intesa. La finalità ultima dell'iniziativa è la raccolta fondi per l’acquisto di una autoambulanza.

Tutta la manifestazione ruota intorno ad un’unica partita di calcio a 5 della durata di ventiquattro ore, nella quale i calciatori protagonisti iscritti si alterneranno in campo ogni 20 minuti sia di giorno che di notte. La gestione e organizzazione diretta di tale partita sarà affidate alla AS Baselice e ASD Fortore-Scuola Calcio.
Google