venerdì 31 agosto 2012

Fortore, sindaci uniti contro la crisi: 'Pensiamo alla gente comune mentre la Regione ci isola e pensa ai tagli' - ilQuaderno.it

Girare a fine agosto per le rabberciate stradine interne della Val Fortore è comunque piacevole: c'è il sole di metà mattina alto, c'è qualche pietra sull'asfalto ma si cammina che è un piacere. In estate, per chi non è di queste zone, sembra quasi di vivere in una sorta di isola felice: tra qualche settimana però si tornerà alla normalità, con gli ultimi emigranti pronti a ripartire per le città del nord che sono la loro nuova casa da tempo, e così faranno gli studenti che raggiungeranno le città universitarie (per continuare a leggere l'articolo clicca qui sotto)
Fortore, sindaci uniti contro la crisi: 'Pensiamo alla gente comune mentre la Regione ci isola e pensa ai tagli' - ilQuaderno.it

mercoledì 29 agosto 2012

Il cucciolo di lupo Fortorino sta bene. A breve il riadattamento presso un Centro specializzato | ambiente | news | NTR24 - l'informazione sul web

Ritrovato un mese fa a Castelfranco in Miscano, è stato curato dal veterinario sannita Alfredo Toriello. Si attende ora l'arrivo di esperti per il riadattamento allo stato selvatico e poi il trasferimento nel Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise (Per vedere il video clicca qui sotto)
Il cucciolo di lupo Fortorino sta bene. A breve il riadattamento presso un Centro specializzato

domenica 26 agosto 2012

Ricerca idrocarburi. "No" alle trivellazioni di Reino, Santa Croce del Sannio e Sassinoro


Da alcuni comuni dell’Alto Tammaro è arrivato un secco no alle trivellazioni per la ricerca di idrocarburi sul proprio territorio. Reino Santa Croce e Sassinoro hanno espresso parere negativo rispetto ad alcuni progetti per la ricerca di idrocarburi. Un no giustificato innanzitutto con il grave degrado ambientale che le trivellazioni arrecherebbero al territorio con una scarsissima ricaduta economica per i comuni interessati.

Antonio Verzino, Antonio di Marta e Pasqualino Cusano sono pronti a difendere il loro comuni dagli assalti speculativi delle aziende interessate alla ricerca di idrocarburi nel Sannio per evitare un danno ambientale che pregiudicherebbe il futuro del loro territorio. Compromettendone gli obiettivi che i comuni da loro amministrati si sono prefissati in materia di salvaguardia dell’ambiente e mantenere intatto un territorio incontaminato con vocazione agricola e turistica.

La posizione di Antonio di Marta è chiara sulle trivellazioni. “E’ inaccettabile che su questo tipo di progetti – afferma il primo cittadino di Santa Croce del Sannio e presidente della Comunità Alto Tammaro – non si coinvolgano gli enti locali. Certe decisioni prese dall’amministrazione centrale (Regione e Governo) non tengono conto dei rischi che i territori corrono. Alcune esperienze del passato dovrebbero farci riflettere sui problemi che tali progetti arrecano all’ambiente e forse anche alla salute. Sono contento – conclude de Maria – che anche altre amministrazioni abbiamo fatto la stessa nostra scelta: quella di dire no alle trivellazioni. È una linea che anche come comunità montana abbiamo scelto rispetto ai progetti pervenuti dal ministero dello Sviluppo”.

Il parere negativo delle amministrazioni comunali di Reino, Santa Croce e Sassinoro arriva dopo che la Provincia di Benevento nei mesi scorsi aveva espresso parere negativo ai progetti di trivellazione con una nota alla Regione Campania dove si chiedeva di archiviare le istanze di alcune società interessate Alla ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi nel Sannio. I motivi che la Provincia di Benevento adduceva a tale richiesta erano gli stessi che i comuni dell’Alto Tammaro hanno espresso attraversi i consigli comunali.

(Tratto da Ottopagine/Benevento del 25 agosto 2012)
Google