venerdì 17 febbraio 2012

Maltempo a San Bartolomeo in Galdo, la Misericordia soccorre un giovane colpito da infarto


L’intervento tempestivo della Misericordia di San Bartolomeo, del 118 e delle forze dell’ordine ha salvato la vita di un giovane di 33 anni colpito da un malore.
Nonostante ieri a San Bartolomeo in Galdo era in atto l’ennesima nevicata che in questi giorni ha tenuto sotto scacco il Fortore, i volontari della Misericordia, grazie all’ambulanza 4x4 attrezzata per la rianimazione, è riuscita a portare i primi soccorsi al giovane che aveva avvertito dei forti dolori al torace.

Gli operatori della Misericordia, allertati dal Centro operativo del 118, giunti sul posto hanno riscontrato l’urgenza del caso e hanno lanciato l’allarme chiamando l’elisoccorso. Da Napoli si è alzato in volo un elicottero il quale in mezz’ora ha raggiunto il centro fortorino da dove il paziente è stato portato al Rummo di Benevento.

Quello di ieri è stato uno dei tanti interventi della Misericordia in questi giorni di maltempo. Infatti i giovani volontari di San Bartolomeo fin dalle prime ore dell’emergenza maltempo, coordinati dalle forze dell’ordine, hanno dato un grosso contributo negli interventi di emergenza e di soccorso alle famiglie rimaste isolate a causa delle forti nevicate.

lunedì 13 febbraio 2012

domenica 12 febbraio 2012

Acqua bene comune, Capossela premierà gli studenti sanniti


Sarà Vinicio Capossela, uno dei più sensibili e raffinati esponenti della musica d’autore, a chiudere il primo concorso eco-artistico “ACQUA 3.0”, dal titolo “Dimmi Tiresia, togli la sete”, promosso dalla Provincia di Benevento in vista della Giornata Mondiale dell’Acqua dal 15 al 29 marzo 2012, e riservato agli studenti delle secondarie di secondo grado e dell’Università del Sannio.

Lo comunicano gli assessori provinciali all’ambiente e alle politiche formative, Gianluca Aceto e Annachiara Palmieri, che hanno curato l’iniziativa che si colloca sulla scia degli interventi già svolti nel 2010 e nel 2011 sul tema del cosiddetto “oro blu”. Il grande polistrumentista e cantautore, nato in Germania da genitori irpini, sarà presente alla premiazione dei vincitori fissata per il 22 marzo 2012 presso il Centro Studi della Provincia di Benevento, nell’area del Musa, in contrada Piano Cappelle.

Il Bando “Acqua 3.0” è in rete sul portale della Provincia all’indirizzo www.provincia.benevento.it e sul sito www.ambientebenevento.it: la sua finalità è quella di accrescere nei giovani la cultura ambientale ed ecologica e sollecitare il maggiore rispetto per Nostra Sorella Acqua. Il concorso chiama gli studenti delle Superiori sannite e dell’Università del Sannio a sviluppare un racconto, approfondire una storia e a delineare il profilo di un personaggio ispirandosi all’ultimo lavoro discografico di Vinicio Capossela, “Marinai, Profeti e Balene”.

I partecipanti dovranno individuare come scenario o come riferimento della propria opera di fantasia i luoghi e le vie dell’acqua. Come si legge nel Bando, “l’opera dovrà comunicare il valore della risorsa acqua come fonte di vita e bene comune; valorizzare la civiltà e la cultura che i luoghi dell’acqua rappresentano; suscitare una riflessione critica ed ecologica nei cittadini per promuovere comportamenti responsabili”.

Agli studenti è data ampia facoltà e libertà espressiva: la loro sensibilità infatti potrà estrinsecarsi con opere di pittura, scultura, fotografia, installazioni e comunicazione visiva: grafica, audio e video. E’ possibile partecipare sia singolarmente che in gruppo. Una apposita Commissione, presieduta dal presidente della Provincia di Benevento Aniello Cimitile, sceglierà le 3 opere vincitrici, cui andrà un premio in denaro.

In una dichiarazione, Aceto e Palmieri hanno sottolineato come la straordinaria importanza del tema oggetto del premio-concorso, poiché concerne sia i comportamenti che gli stili di vita delle società occidentali, deve costituire uno dei momenti centrali della riflessione e della maturazione delle giovani generazioni.

La presenza, in tale contesto, del Maestro Capossela che ha svolto, attraverso la musica, così profonde incursioni filosofiche sui maggiori argomenti del dibattito della coscienza moderna, non può essere, a giudizio dei due assessori, che un formidabile stimolo per la riuscita dell’operazione: comunicare il valore dell’acqua e ricostruire con i giovani una nuova civiltà dell’acqua.