venerdì 3 giugno 2011

Referendum, l'appello del Pd di Baselice


riceviamo e postiamo

di Michele Petruccelli*

"Il 12 e 13 giugno 2011 gli elettori italiani saranno chiamati alle urne in merito ai 4 referendum previsti dagli art. 75 e 87 della Costituzione. Il referendum abrogativo di leggi e atti aventi forza di legge, si utilizza quale soluzione per abolire una legge esistente o una parte di essa.Occorre raggiungere il quorum del 50%+1 degli aventi diritto perchè i referendum siano resi validi. Gli elettori dovranno recarsi alle urne domenica 12 giugno dalle ore 8 alle 22 e lunedì 13 dalle 7 alle 15 e voteranno su 4 schede di colore diverso che sono descritte di seguito secondo l’indicazione del Ministero dell’Interno.

- Referendum n.1 – Acqua 1 – scheda di colore rossoModalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici di rilevanza economica. Quesito sulla privatizzazione dell’acqua, DL 25 giugno 2008 n.112 conv. in legge il 6 agosto 2008 n.133 e successive modifiche.

- Referendum n.2 – Acqua 2 – scheda di colore giallo. Determinazione della tariffa del servizio idrico integrato. Abrogazione di una norma del DL n.152 del 3 aprile 2006.

- Referendum n.3 – Nucleare – scheda di colore grigio. Realizzazione nel territorio nazionale di impianti di nuove centrali di energia nucleare. Abrogazione di norme relative a decreti legge del 2008.

- Referendum n.4 – Legittimo impedimento – scheda di colore verde chiaro. Abrogazione di norme della legge 7 aprile 2010 n.51 in materia di legittimo impedimento risultante anche a seguito di sentenza n.23 del 2011 della Corte Costituzionale".

Segretario PD Baselice*

mercoledì 1 giugno 2011

La Comunità montana cerca 50 operai forestali

La Comunità Montana del Fortore ha fatto richiesta di avviamento a selezione per cinquanta operai (categ. 01) con mansioni di “idraulico-forestale”con rapporto di lavoro a tempo determinato pieno di durata pari a 156 giornate lavorative fino al 31 dicembre 2011. E' quanto ha reso noto il dirigente del Centro per l’Impiego della Provincia di Benevento Luigi Velleca.

La richiesta dal giorno 01/06/2011 sarà affissa all’Albo Pretorio della Provincia, all’Albo del Servizio Centro per l’Impiego Benevento, e presso il Centro per l’Impiego di San Bartolomeo in Galdo, sul sito www.provincia.benevento.it, nella pagina web del Centro per l’Impiego di Benevento, restando esposta fino al giorno 08/06/2011.

La selezione avviene ai sensi delle delibera di Giunta Regionale n. 2104 del 19/11/2004 n. 46 del 28/04/2011.

E’ necessario che gli operai da selezionare siano in possesso di un attestato, rilasciato dalla Regione Campania, conseguito a seguito di un corso di formazione professionale di durata di 600 ore, attestante la qualifica di “Operaio forestale addetto agli antincendi boschivo” e di esperienza tecnico-pratica acquisita per lavoro svolto presso i cantieri nel territorio dei paesi della Comunità Montana del Fortore; in fase di selezione, la Commissione accerterà il requisito della formazione tecnico-pratica ed il possesso di attestazione di corso di formazione professionale.

Gli operai saranno utilizzati per le attività previste nei progetti approvati dalla Comunità Montana nell’ambito dei territori di: Apice, Baselice, Buonalbergo, Castelvetere in Valfortore, Castelfranco in Miscano, Foiano di Valfortore, Ginestra degli Schiavoni, Molinara, Montefalcone di Valfortore, San Giorgio la Molara, San Marco dei Cavoti, San Bartolomeo in Galdo, Paduli, Pesco Sannita, Pago Veiano e Sant’Arcangelo Trimonte.

Gli operai da avviare a selezione dovranno possedere il domicilio in uno dei predetti 16 comuni appartenenti alla Comunità montana del Fortore ai sensi dell’art. 25 della Legge Regionale n. 12/2008.

I lavoratori da avviare a selezione in numero doppio alla richiesta sono individuati tra i soggetti che entro il giorno 08/06/2011 presenteranno istanza di prenotazione secondo le modalità che sono illustrate nei documenti pubblicati come per legge.

www.ntr24.tv

martedì 31 maggio 2011

LUIGI DE MAGISTRIS E' SINDACO DI NAPOLI


di Antonio Gentile

Luigi De Magistris è eletto Sindaco di Napoli con un consenso plebiscitario. Raccoglie il 65,4% contro il 34,6% di Lettieri. A Napoli ha vinto il voto degli onesti e degli uomini liberi.

La straordinaria vittoria di Luigi De Magistris al ballottaggio per le elezioni amministrative di Napoli, segna un svolta epocale per la storia della città ed è la premessa per un’era di riscatto per il Mezzogiorno intero.

La città perduta, quella del malaffare, dei camorristi e dei disonesti, come è spesso dipinto il capoluogo partenopeo, ha smentito i suoi secolari detrattori con un voto che è, prima di tutto, un voto per la legalità.

Un voto per un sindaco che è espressione di quella parte sana della società partenopea: competente, onesta, trasparente, che solitamente non appare ma che ha indiscutibilmente dimostrato di essere maggioranza e di avere voglia di cambiare i destini di Napoli e dei suoi cittadini. Un'altra Napoli si propone con forza come protagonista del proprio futuro.

Noi de L'Altro Sud siamo fieri di averlo sostenuto e ringraziamo tutti gli amici e i simpatizzanti per il loro impegno.

lunedì 30 maggio 2011

Riccia, convegno sul brigantaggio e su Secola


La storia dell'unificazione italiana va, senza dubbio, approfondita tenendo conto di tutti i punti di vista e della nuova documentazione negli anni venuta alla luce che, in molti casi, aiuta a comprendere meglio avvenimenti, comportamenti e circostanze. Ciò però non significa strumentalizzare l'unificazione e volere a tutti i costi spostare indietro le lancette del tempo per tornare al "buon tempo antico".

L'Unità, come ha recentemente ricordato Giorgio Napolitano, rappresenta un valore per tutti gli italiani e per quello che l'Italia è diventata.

I due appuntamenti che vengono proposti vanno quindi in questa direzione, favorire la conoscenza e la comprensione di un periodo storico che a 150 anni ha ancora tanto da dire e da insegnare. L'invito a partecipare è scontato e, soprattutto dovuto.

Clicca sulla foto per ingrandirla
Google