sabato 13 marzo 2010

Baselice, il sindaco riceve i dipendenti della Comunità montana che rischiano il posto di lavoro


Sono stati ricevuti al Comune di Baselice direttamente dal sindaco, Domenico Canonico, i dipendenti della Comunità montana del Fortore che rischiano il proprio posto di lavoro. Diciassette persone (uomini e donne) messe in disponibilità, che per due anni saranno iscritti in una lista tenuta dall’Ufficio provinciale del lavoro in attesa che qualche altro ente pubblico li assuma. Dopodiché per loro scatterà automaticamente il licenziamento.

«Un fatto di una gravità eccezionale – dice il primo cittadino – che riguarda un territorio già colpito dalla mancanza di lavoro. E poi sono quasi tutti padri e mamme di famiglie che hanno più di cinquant’anni. Se non verranno riassunti come faranno a campare le proprie famiglie? Mi appello agli altri colleghi sindaci del Fortore e alle istituzioni. Non lasciamo da sole queste persone. Io sarò al loro fianco e spero che anche gli altri sindaci facciano lo stesso».

venerdì 12 marzo 2010

Giornata mondiale dell'acqua


Il 22 marzo 2010 si celebra per la 7° volta la Giornata mondiale dell’Acqua, evento di rilevanza internazionale (oltre 100 nazioni partecipano all’iniziativa promossa dall’Onu), perché il problema del diritto all’acqua e della riduzione delle risorse del pianeta, è un’emergenza vitale per tutti gli esseri viventi. Promuovere una serie di iniziative finalizzate all’informazione dei cittadini sui diversi aspetti dell’acqua, e, in particolare, avviare campagna di sensibilizzazione per riaffermare che l’acqua è un diritto e non una merce, è l’impegno che si è assunto l’assessore all’ambiente Gianluca Aceto in collaborazione con l’assessore all’istruzione della provincia promuovendo, in occasione della giornata mondiale dell’acqua, una campagna di sensibilizzazione rivolta alle scuole, alle associazioni del FaBene (forum ambientale Benevento) e a tutti i cittadini.

Il programma degli eventi prevede un calendario di attività nei comuni di Telese Terme e Sassinoro a partire da domenica 21 fino a martedì 23 marzo. Durante la prima giornata, il 21 marzo, ci sarà il concerto per l’acqua libera in piazza Minieri a partire dalle ore 19 con la partecipazione di molti artisti che hanno aderito al progetto: Appesi a un filo, Andrea De Balsi con Angelo Mastrangelo, Vena Viola, Il pozzo di San Patrizio, Capone Bungt & Bangt, Andrea Rivera.

giovedì 11 marzo 2010

Ospedale San Bartolomeo, Bassolino conferma l’apertura del Psaut

A conferma di quanto abbiamo scritto in questi giorni e per smentire chi specula politicamente sulla salute della gente, postiamo una dichiarazione del presidente uscente della Regione, Antonio Bassolino, sul famigerato Psaut di San Bartolomeo apparsa sul giornale online www.casertanews.it.


"L'apertura del nuovo ospedale di Sant'Agata dei Goti rappresenta un ulteriore passo in avanti per avere in provincia di Benevento un servizio sanitario sempre più efficiente. Si tratta, infatti, di una struttura moderna e all'avanguardia, che a regime potrà avere fino a 200 posti letto.
Il nostro obiettivo è fare in modo che tutto il territorio sannita abbia una rete assistenziale completa e rispondente alle esigenze dei cittadini. In quest'ottica, anche grazie al lavoro fatto in collaborazione con gli enti locali e le altre strutture interessate, abbiamo confermato il presidio ospedaliero di Cerreto Sannita, dove investiamo 500mila euro per il miglioramento della struttura.

Infine, nelle prossime settimane, attiveremo il Psaut (Presidio sanitario assistenziale unità territoriale) presso l'ospedale di San Bartolomeo in Galdo, che entrerà a tutti gli effetti nelle rete dei servizi emergenziali della nostra regione. Si tratta di un servizio molto atteso dai cittadini della Valle del Fortore e anche dai residenti nei comuni confinanti delle province di Foggia e di Campobasso".

mercoledì 10 marzo 2010

Fortorini cittadini di serie B

Riportiamo uno stralcio di cronaca dell'apertura dell'ospedale di Sant'Agata dei Goti tratto dal giornale online gazzettabenevento.it.

"Una folla veramente imponente ha presenziato, alle ore 12.15, al taglio del nastro del nuovo Ospedale Sant'Alfonso Maria de' Liguori di Sant'Agata dei Goti.
L'inaugurazione è stata fatta dal sindaco Carmine Valentino, dall'assessore regionale alla Sanità Santangelo e dal vescovo della Diocesi De Rosa"
.

Indubbiamente è una bella notizia per gli abitanti della zona (siamo contenti per loro) e dimostra che quando la politica vuole si risolvono tutti i problemi di questo mondo. Ma una domanda ci sorge spontanea: come mai invece l'ospedale di San Bartolomeo che aspetta da cinquant'anni resta chiuso?

Forse i cittadini del Fortore sono di serie B? Figli di un dio minore? O forse serve alla Casta per farvi propaganda ad ogni campagna elettorale e illudere i propri elettori?

Meditate gente, meditate...

martedì 9 marzo 2010

Ospedale di San Bartolomeo, apre il Psaut?


Dunque, facciamo un po’ di chiarezza. Dal vertice in prefettura di questa mattina tra forze politiche, prefetto, subcommissario Zuccatelli, assessore regionale alla Sanità Santangelo, commissario Asl La Catena e i sub-commissari Spinosa e Marchiello, il presidente della Provincia Cimitile, i sindaci di Cerreto, Sant'Agata e San Bartolomeo in Galdo, nonché il sindaco di Benevento ed i consiglieri regionali Ascierto Della Ratta, Casamassa e Colasanto, è venuto fuori un accordo, sottoscritto dalle parti, con il quale domani aprirà l’ospedale di Sant’Agata dei Goti mentre continuerà a funzionare Cerreto sannita.

E per quanto riguarda la tanta decantata apertura dell’ospedale di San Bartolomeo? Nel frattempo, ci dovremmo accontentare (sic!), dell’apertura del Psaut, che dovrebbe essere non un vero e proprio pronto soccorso ma un luogo di osservazione di primo soccorso, difatti qualcuno lo chiama 118 potenziato.

Ma attenzione, tutto ciò è sottoposto ad un semplice ma importante passaggio. Il decreto deve essere firmato dal commissario di governo alla sanità, cioè da Bassolino. E qualcuno si chiederà e se l'ormai ex governatore, per assurdo, non dovesse firmare? Semplice, si continuerebbe sulla linea tracciata dal piano sanitario regionale.
E ammesso che Bassolino firmi il decreto? Per il Psaut ci sarà bisogno di personale specializzato. Ce la faranno i nostri eroi a trovarne qualcuno disponibile a trasferirsi a San Bartolomeo tra quindici giorni?

Intanto, noi aspettiamo impazienti l'agognata firma del decreto.

lunedì 8 marzo 2010

Baselice, sistemazione di due strade


Sistemazione di via Coste e della strada Serra. Sono questi i nuovi lavori messi in campo dal Comune di Baselice. Nei giorni scorsi la Giunta di piazza Convento ha deliberato sui due provvedimenti. Presenti, oltre al primo cittadino Domenico Canonico, il vicesindaco Giuseppe Ferro e gli assessori Salvatore Brancaccio, Romano Zeolla e Pasquale Stravato.
“L’intervento su queste strade – dice il sindaco – sono importanti misure che rientrano nei progetti di quest’amministrazione nel voler migliorare la viabilità del paese e delle vicine contrade. ”.
La sistemazione della strada Serra è stata appaltata dalla impresa Petruccelli di Baselice per la somma di 48mila euro. Mentre per il ripristino della di via Coste l’appalto è stato vinto dalla ditta Tresca Lucio per un importo di 59.529mila euro .