venerdì 27 novembre 2009

Un sorso di solidarietà


La Costa d'Avorio è uno degli stati più prosperi dell'Africa Occidentale, ma negli ultimi anni la guerra ha esacerbato le relazioni sociali e spinto il paese in una povertà preoccupante. In particolare, a Duekoué (cittadina dell'Ovest della Costa d'Avorio) c'è un'emergenza umanitaria legata ai bambini rimasti orfani e in uno stato d’indigenza, bisognosi di cibo, cure mediche e istruzione.

L'impegno di N:EA in questa terra è stato costante e importante, ha significato assistenza, accoglienza, progetti di sviluppo attraverso la creazione di attività economiche e imprenditoriali in loco, in collaborazione con la popolazione locale. Ma per continuare a rimanere in Costa d’Avorio e garantire l’avanzamento dei progetti, N:EA ha bisogno di reperire risorse necessarie e indispensabili.

Possiamo sostenere la solidarietà, il prossimo 11 dicembre, accettando un invito a cena! Ci ritroveremo tutti al ristorante “Il Castello” a Pozzuoli per un appuntamento speciale con un ospite d'eccezione: Peppe Zarbo, l'attore che interpreta Franco nella nota soap partenopea “Un posto al sole”. Parteciperanno alla cena anche la FISAR (Federazione Italiana Sommelier) e Corrado Gabriele, Assessore all'Istruzione della regione Campania.

Non prendete impegni per l'11 dicembre, avete un impegno con l’Africa!
Buona musica, ottimi vini e soprattutto una causa importante: assicurare i diritti fondamentali ai bambini di Duekoué.

Il Centro di accoglienza per i ragazzi di Duekoué è stato costruito grazie alla solidarietà di scuole, associazioni e singoli cittadini, cui si è aggiunto il supporto dell'Assessorato alla Pace della provincia di Napoli.

Info e prenotazioni: info@neaculture.it www.neaculture.it 081/660606 338/7097999

giovedì 26 novembre 2009

LA CRIMINALITA' OSTACOLA IL SUD

Sull'economia del Mezzogiorno "grava il peso della criminalità organizzata" che "infiltra le pubbliche amministrazioni, inquina la fiducia tra i cittadini, ostacola il funzionamento del libero mercato concorrenziale, accresce i costi della vita economica e civile". Lo ha affermato il Governatore di Bankitalia Mario Draghi aprendo i lavori del convegno sul Mezzogiorno ed Economia italiana.

"Il divario tra sud e centro-nord nei servizi essenziali per i cittadini e le imprese rimane ampio -ha continuato Draghi - Le analisi che presentiamo oggi rivelano scarti allarmanti di qualità fra centro-nord e Mezzogiorno nell'istruzione, nella giustizia civile, nella sanità, negli asili, nell'assistenza sociale, nel trasporto locale, nella gestione dei rifiuti, nella distribuzione idrica. In più casi - emblematico è quello della sanità - il divario deriva chiaramente dalla minore efficienza del servizio reso, non da una carenza di spesa. Svolgere un'attività produttiva in Italia è spesso più difficile che altrove, anche per la minore efficacia della pubblica amministrazione; nel Mezzogiorno queste si accentuano".

(Fonte: Agi)

mercoledì 25 novembre 2009

Serra Pastore, Aceto conferma la copertura

Si è tenuta la Conferenza Stampa dell’assessore provinciale di Benevento all’ambiente, Gianluca Aceto, per illustrare il percorso che la Provincia sta seguendo in materia di trattamento del ciclo dei rifiuti.

L’assessore ha tenuto innanzitutto a specificare che egli è Commissario per la istituzione della Società provinciale dei rifiuti e che, invece, è ancora vigente sino al 31 dicembre 2009 il potere del Sottosegretario ai rifiuti.

L’assessore ha quindi annunciato la istituzione di un Gruppo di lavoro per il supporto tecnico nel settore della gestione dei rifiuti composto dai dirigenti e funzionari dell’ente.

L’assessore ha inoltre annunciato che sono stati avviati ed, entro il prossimo mese, si conta di avviare e completare i lavori per la copertura della discarica di Serra Pastore in San Bartolomeo in Galdo: “è un incarico – ha detto – che avevamo assunto come Provincia in Prefettura a Benevento alla presenza del Prfetto, del Sottosegretariato ai rifiuti e della Regione. Lo dovevamo al territorio e lo dovevamo quale nostro impegno d’onore. Abbiamo stanziato 100.000 euro del nostro Bilancio: spetta ora ad altri soggetti attuare gli altri impegni a tutela del territorio di San Bartolomeo in Galdo che furono assunti in quella sede”.
Aceto ha quindi informato la Stampa che nei prossimi giorni incontrerà i rappresentanti del Comitato per la bonifica della discarica regionale di Tre Ponti di Montesarchio che la Provincia sta curando.

Forti polemiche e contestazioni nei confronti del Sottosegretariato ai rifiuti e della Regione inoltre sono insorte alla Rocca dei Rettori, dove si svolgeva l’incontro con la stampa, perché alcuni cittadini dei confinanti comuni di Paduli e Sant’Arcangelo Trimonte, presenti, hanno sollevato il caso della presunta volontà del sottosegretariato di ampliare la discarica regionale di Sant’Arcangelo Trimonte. Secondo questa versione, sono stati disposti espropri e si stanno effettuando carotaggi su una superficie di 23 ettari nel territorio di Paduli, cioè su una superficie una volta e mezza la discarica già operante nella confinante Sant’Arcangelo Trimonte: tali interventi di indagine geologica, secondo i cittadini, su una tale estensione territoriale sarebbe del tutto ingiustificati ed incongrui rispetto alla asserita volontà di trasferire due soli tralicci dell’energia elettrica, come da spiegazione ufficiale del Sottosegretariato.

L’assessore Aceto ha risposto alla richiesta pressante di notizie sull’argomento affermando di non avere alcuna notizia ufficiale o ufficiosa in merito ad un presunto ampliamento della discarica e di attendere notizie dal Sottosegretariato, avendole già richieste in mattinata. Egli ha definito “legittimi” di dubbi dei cittadini e si è detto “preoccupato” per la situazione.

L’assessore ha dichiarato che egli intende aprire il confronto pubblico sul piano industriale della Società dei rifiuti e sul Piano provinciale dei rifiuti, perchè è su questi due punti essenziali che si costruisce il futuro del ciclo dei rifiuti.
Il problema vero infatti, ha detto, è che al momento mancano dati essenziali sul trattamento dei rifiuti, perché quelli disponibili di fonte governativa e quelli di fonte regionale divergono in misura sostanziale.

Per quanto concerne, infine, il Piano dei rifiuti, l’assessore ha ribadito che si punterà sulla raccolta differenziata spinta e sul “porta a porta”, rifiutando “in toto” ogni ipotesi di trattamento a caldo dei rifiuti.

(Fonte: ufficio stampa Provincia Benevento)

martedì 24 novembre 2009

Serra Pastore, si va verso la copertura

L'assessore provinciale di Benevento all'ambiente, Gianluca Aceto, ha effettuato nei giorni scorsi alcuni sopralluoghi in comuni del Nord Italia (tra gli altri: Treviso e Bolzano) per verificare il grado di efficienza delle tecnologie a freddo colà utilizzate per il trattamento del ciclo dei rifiuti solidi urbani.

Ad accompagnarlo, alcuni esperti del Conai (Consorzio nazionale Imballaggi) che stanno predisponendo, com'è noto, il nuovo Piano provinciale dei rifiuti proprio per conto della Rocca dei Rettori. L'assessore all'ambiente che, in quanto tale, è anche Commissario governativo per la costituzione della Società provinciale dei rifiuti, sta contestualmente lavorando per cogliere questo obiettivo come previsto nell'odinanza del Presidente del Consiglio dei ministri.
In considerazione di tanto, Aceto ha indetto per mercoledì 25 novembre alle ore 11 una Conferenza stampa per illustrare il percorso relativo ai seguenti argomenti:

1.individuazione dell'esperto per la redazione del Piano tecnico-industriale della Società provinciale dei rifiuti;
2.costituzione della Società provinciale dei rifiuti;
3.Piano provinciale dei rifiuti;
4.costituzione del Gruppo di lavoro sui rifiuti;
5.copertura della discarica di Serra Pastore in San Bartolomeo in Galdo.

lunedì 23 novembre 2009

“Quando arriverà il segnale digitale terrestre della Rai in provincia di Benevento?”

Chissà se con il digitale terrestre i cittadini del Fortore riusciranno a vedere il Tg3 regionale. Oppure ancora una volta si dovranno accontentare di vedere quelli di Puglia e Molise. Una domanda sorge spontanea: ma a quel punto non è meglio passare con il Molise?

In Campania si avvicina il passaggio definitivo alla tv digitale. Dall’1 al 16 dicembre i ripetitori analogici saranno progressivamente convertiti in tecnica digitale secondo un calendario per aree.
Ecco, nel dettaglio, il calendario dello switch off, reso noto dal ministero dello Sviluppo Economico: 1 e 2 dicembre Napoli e provincia, Caserta e provincia; 3 e 4 dicembre Salerno e parte della provincia; 9 e 10 dicembre Avellino e provincia, Comuni della Valle dell’Irno; 11 dicembre Benevento e provincia; 14 dicembre Comuni del Vallo di Diano; 15 dicembre Comuni del Cilento.

Nonostante i massicci investimenti pubblicitari, da parte del Governo e della Regione Campania, per informare i cittadini sulla rivoluzione in atto la stragrande maggioranza dei sanniti ancora attende una risposta alla più ovvia e banale delle domande: “Quando arriverà il segnale digitale terrestre della Rai in provincia di Benevento?”
www.sanniopress.it
Google