sabato 18 aprile 2009

Cantone all'università del Sannio

Torna Raffaele Cantone all’università del Sannio. Dopo essere stato recentemente ospite della facoltà Sea nell’ambito del master in Gestione e valorizzazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata, il giudice ex pm del processo Spartacus e autore del libro “Solo per giustizia” sarà presente ad un incontro dal titolo “Dal processo accusatorio al processo di parti”, organizzato dalla Scuola di Dottorato Internazionale in “Persona, Mercato e Istituzioni” della facoltà di Economia dell’Università del Sannio. L’incontro si terrà martedì 21 aprile 2009 alle ore 16 presso il Dipartimento Pe.Me.Is., sala lettura della Biblioteca dipartimentale in piazza Arechi II.

All’evento interverranno anche gli altri due magistrati Giuseppe Maddalena e Raffaello Magi. Saranno inoltre presenti ad animare l’incontro due autorevoli esponenti della dottrina penalistica, i Professori ordinari di Procedura Penale Giuseppe Riccio e Giorgio Spangher. Nell’occasione sarà presentato il volume di Mario Griffo, Professore di Procedura Penale presso la facoltà di Economia dell’Università del Sannio, dal titolo “Volontà delle parti e processo penale”.

(tratto da www.sanniopress.it)

venerdì 17 aprile 2009

Fotovoltaico a costo zero

La giunta della Provincia di Benevento ha approvato un provvedimento per dotare il territorio di 1.000 tetti fotovoltaici capaci di produrre da 3 kwp a 6 kwp di energia elettrica.

Si tratta di una misura, a costo zero, in grado di soddisfare le esigenze dei soggetti privati, persone fisiche (famiglie-tipo di 4-5 unità), persone giuridiche (ditte e società). Nei prossimi giorni un apposito bando pubblico a cura della Provincia consentirà la partecipazione al programma da parte degli interessati. I "tetti" fotovoltaici energia saranno collegati alla rete del distributore locale di energia sfruttando le opportunità offerte dall'attuale normativa di settore che consente di usufruire di incentivi per la produzione di energia elettrica "in conto energia".

Gli impianti dei 1.000 tetti fotovoltaici non comportano alcun esborso finanziario né da parte degli utenti beneficiari né della stessa Provincia di Benevento: gli stessi infatti vengono pagati con gli incentivi definiti in misura dell'energia prodotta.

giovedì 16 aprile 2009

Alga rossa, il caldo la uccide

Postiamo alcuni stralci di un articolo apparso su "La gazzettadelmezzogiorno"
sul fenomeno dell'alga rossa nella diga di Occhito.


A diciotto gradi l’alga rossa potrebbe esalare l’ultimo respiro. Forse siamo vicini. Nella diga di Occhito la temperatura già da qualche settimana risulta aumentata in media di 4-5 gradi rispetto alle rilevazioni dell’ultimo gelido inverno. Non siamo ancora sui livelli ottimali indicati da alcuni studi condotti sull’alga rossa in altre regioni italiane (i laghi laziali di Albano e Nemi, così come quasi tutti i laghi siciliani). Ma con l’approssimarsi della stagione estiva si va inesorabilmente in questa direzione: il caldo è forse l’antidoto più efficace per neutralizzare la temibile microcistina.

Bisognerà in ogni caso attendere un altro mese prima di valutare se le tracce di Planktothrix rubescens nel lago che disseta i foggiani sono ancora mobili e perfettamente in salute. Il responsabile dell’Arpa regionale, Giorgio Assennato, mostra un cauto ottimismo: «Stiamo uscendo dal periodo acuto - spiega - attraversiamo forse l’ultima fase a rischio, dopo di chè il caldo dovrebbe annientare la presenza dell’alga nell’invaso. In ogni caso,
voglio ribadirlo, i continui monitoraggi sulla qualità dell’ac - qua ci dicono che non c’è alcun pericolo per l’alimentazione umana».

(...)La Gazzetta (del Mezzogiorno, nda)l’allarme depuratori lo ha denunciato oltre un mese fa, ma si attende ancora la convocazione del tavolo tecnico in sede di Arpa regionale al quale partecipino i rappresentanti di Molise e Campania. Proprio il depuratore della città di Campobasso - come denunciato dal Consorzio - sarebbe il maggior indiziato. La Procura foggiana, qualche settimana fa, si è attivata per venire a capo del problema. Un magistrato ha effettuato una ricognizione su Occhito a bordo di un elicottero forse per individuare gli scarichi illegali, o presunti tali. Non è dato sapere se sia stata aperta un’inchiesta, ma forse a questo punto solo l’intervento della magistratura potrebbe sbloccare lo stallo.

www.lagazzettadelmezzogiorno.it

Concerto per l'Abruzzo

Il 30 aprile prossimo, a partire dal pomeriggio, presso piazza Roma a Benevento, è in programma un appuntamento musicale pensato per promuovere una raccolta fondi mirata per il terremoto in Abruzzo, che saranno destinati ad una iniziativa di beneficenza. L’evento promosso dal Comune di Benevento, sarà organizzato grazie al contributo volontario e gratuito di associazioni, gruppi, imprenditori e artisti che si esibiranno sul palco per testimoniare la solidarietà del Sannio alle popolazioni colpite dal sisma.

Per ogni informazione e per fornire il proprio contributo è a disposizione il numero di telefono 348/9840652, contattabile sempre dalle ore 9 alle ore 22.
Comunicazioni possono essere anche inoltrate via posta elettronica all’indirizzo beneventoabruzzo@libero.it
In un successivo appuntamento con gli organi di informazione saranno illustrati tutti i dettagli dell’iniziativa di beneficenza.

mercoledì 15 aprile 2009

Turbogas, il no della Provincia

Unità d’intenti tra Provincia e Comune di Benevento sull’insediamento di una centrale a turbogas da circa 400 megawatt da parte dell’Azienda Luminosa alle porte della città nell’area di Ponte Valentino. L’intervento è stato oggetto di una riunione a cui hanno partecipato gli assessori all’Ambiente Gianluca Aceto della Rocca dei Rettori ed Enrico Castiello di Palazzo Mosti, affiancati dagli staff tecnici dei due Enti. (...)
“Nel Sannio – si legge in una nota -, con la programmata produzione da fotovoltaico e con quella dalla centrale idroelettrica di Campolattaro, verrebbe superata abbondantemente la quota di fabbisogno locale e pertanto non sarebbe necessaria un ulteriore surplus di 400 megawatt”. (...)

(Tratto da ilquaderno.it)

martedì 14 aprile 2009

I precari e la scuola

I precari della scuola continuano la protesta contro il decreto cosiddetto “taglia-cattedre”. Questa mattina i docenti hanno manifestato davanti alla Prefettura di Benevento per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sullo stato in cui verserà la scuola sannita coi relativi lavoratori a tempo determinato dopo l'applicazione del decreto legge 133.

Simbolicamente alcuni professori si sono legati le mani per sottolineare il fatto che lo Stato ha negato loro un futuro lavorativo. Il viceprefetto ha ricevuto una delegazione dei precari e assicurato di trasmettere le richieste avanzate al Governo e agli organi competenti.

“Presto i precari – si legge in una nota - attiveranno una cassa solidale i cui fondi raccolti saranno utilizzati per sostenere in minima parte i colleghi che a settembre rimarranno senza lavoro. A breve, inoltre, è prevista una manifestazione nazionale a Roma”.
(Fonte: il quaderno.it)

lunedì 13 aprile 2009

Difendiamo la lingua napoletana

La Lingua Napoletana, una straordinaria risorsa da difendere. Partono le iniziative politiche e culturali a favore di un suo riconoscimento ufficiale e di una sua tutela.

Martedì 21 Aprile, presso la sede dell'Istituto Italiano di Cultura di Napoli, sita in via Bernardo Cavallino 89, alle ore 18.00, il Movimento L'Altro Sud-UDS, nell'ambito delle sue attività in favore del Mezzogiorno presenta la sua iniziativa a difesa della Lingua Napoletana.
Questo prezioso elemento di cultura e d'identità, che ha fatto conoscere nei secoli Napoli e il Sud Italia in tutto il mondo, oggi viene trascurato e ridotto spesso a fattore folcloristico.

Eppure, la Lingua Napoletana, ha espresso una sua grammatica, una sua letteratura, testi teatrali, canzoni e persino atti di governo.
Oggi, questo patrimonio d'identità, può e deve ritornare ad essere un grande fattore d'identificazione territoriale e un importante risorsa culturale ed economico-turistica.

Per discutere delle iniziative concrete da realizzare in tempi rapidi saranno presenti: Colomba Rosaria Andolfi: autrice del volume "Facile, Facile"- impariamo la lingua napoletana. (Ediz. Kaírós Napoli). Ernesto Paolozzi: Docente di Storia della Filosofia Contemporanea presso l'Università Suor Orsola Benincasa; Presidente della Commissione per la Toponomastica del Comune di Napoli. Maria Peruzzini: Coordinatrice dell'Istituto Italiano di Cultura di Napoli. Modera l'incontro Antonio Gentile Presidente nazionale de L'Altro Sud-UDS.
Google