sabato 14 febbraio 2009

Concorso a Baselice, ecco la data

Crediamo dare un servizio alla collettività postare la comunicazione che è affissa (dal 12 al 26 febbraio 2009) all’albo pretorio del Comune di Baselice sulla data e le modalità dell’atteso concorso “per la copertura di numero 2 posti ausiliari part-time per vigilanza categoria B”.

«Si rende noto – si legge nell’avviso a firma del presidente della commissione Antonia Baldino – che le prove scritte del concorso di cui in oggetto si terranno il 4 marzo 2009 alle ore 11.30 presso la palestra comunale adiacente al plesso scolastico in via Borgo oliveto. Così come previsto dall’articolo del bando di concorso le prove scritte consisteranno in una prima prova con domande a risposta chiusa ed in una seconda prova a carattere teorico-pratica consistente nella redazione di un atto o provvedimento amministrativo. Pena esclusione dal concorso, i candidati ammessi dovranno presentarsi nella sede, nel giorno e nell’ora sopra indicati muniti di un documento di riconoscimento valido. Accederanno alla fase successiva della procedura concorsuale i candidati che avranno conseguito ad entrambe le prove una votazione non inferiore a 21/30; a tal proposito la commissione si riserva di provvedere alla correzione della seconda prova scritta esclusivamente qualora il candidato abbia conseguito un risultato uguale o superiore a 21/30 alla prima prova».

giovedì 12 febbraio 2009

Stanchi di viaggiare su queste strade


Da tempo ormai i cittadini del Fortore protestano per le cattive condizioni delle Strade che collegano Montefalcone di Val Fortore con i paesi limitrofi, numerose le segnalazioni inviate ai mezzi d'Informazione, alla Provincia e a tutti gli Organi competenti ma nessuno sembra interessato a risolvere la situazione.
Tanto che è nato un gruppo su Facebook che denuncia la situazione di degrado in cui versano quotidianamente studenti, lavoratori e cittadini che per svariati motivi hanno necessità di raggiungere i centri vicini come San Bartolomeo in Galdo e Benevento. Di particolare rilievo è l'assurda condizione della strada provinciale sp37 che collega Montefalcone di Val Fortore alla strada statale ss369 resa praticamente impraticabile dopo le frane dei giorni scorsi.

Gli iscritti al gruppo manifestano il proprio dissenso e la propria rabbia verso gli organi competenti che non hanno mai fatto nulla per risolvere questo problema che si è aggravato recentemente a causa delle inverse condizioni atmosferiche ma che in realtà ha radici ben profonde. Infatti la denuncia va avanti da anni e puntualmente durante le campagne elettorali viene promesso dal politico di turno di risolvere il problema ma chissà perchè dopo le elezioni nessuno si fa più vivo, nè per risolvere la situazione nè per un minimo interessamento.

Da segnalare inoltre la totale assenza di segnaletica stradale che nei mesi invernali mette in serio pericolo l'incolumità degli automobilisti costretti a spostarsi e a viaggiare in precarie condizioni. Il Gruppo, creato da Sandro Ciarmoli che si è fatto promotore dell'iniziativa, è denominato "Stanchi di viaggiare su queste strade (Fortore: Non pagate il bollo auto)" ha riscosso numerosi iscritti e col crescere degli utenti aumentano anche le documentazioni, le segnalazioni e le proteste. Sul gruppo infatti troviamo una vasta galleria fotografica che dimostra la reale condizione delle strade, davvero qualcosa di impressionante. I cittadini inoltre minacciano di occupare le strade qualora non ci sia un riscontro positivo con le autorità locali di competenza per risolvere la situazione di assoluto abbandono in cui vivono da molti anni. Ora dicono basta a promesse e prese in giro, di chiacchiere non ne possono più, ora si chiedono fatti e interventi concreti per il risanamento di tutte le strade.
(Fonte: 82cento.it)

La foto è presa dal facebook dei ragazzi all'indirizzo
http://it-it.facebook.com/group.php?gid=48918707377&%20ref=ts

mercoledì 11 febbraio 2009

Internet veloce e le nuove promesse


Ci risiamo. Si torna a parlare di Internet veloce. Apprendiamo da “Il Mattino” di ieri, dal titolo “Borghi e natura, risorse del Fortore”, che addirittura La Comunità montana del Fortore tra i suoi cinque progetti per rilanciare l’area ha messo la “valorizzazione degli antichi borghi, del paesaggio e delle risorse naturali e culturali del Fortore attraverso nuove tecnologie e nuovi know-how”. Tra questi progetti poi ci sarebbe (il condizionale è d’obbligo quando si parla di Comunità) “il completamento del progetto ‘Valfortore network’ già attivato nei mesi scorsi sulla gestione in rete di una serie di servizi tra i Comuni e l'implementazione dell'iniziativa già in itinere della Comunità montana riguardante la messa in servizio di un'infrastruttura di comunicazione wireless nell'ambito del territorio della Comunità Montana del Fortore”.

Traducendo, significa che c’è una iniziativa in corso della stessa Comunità per dotare il Fortore di un servizio Internet senza fili. Una domanda sorge spontanea: è lo stesso progetto che doveva entrare in funzione entro l’anno scorso? Entro quale data questa infrastruttura sarà funzionante?

Speriamo che prima o poi qualche politico si degni di dare una risposta alle nostre domande.

martedì 10 febbraio 2009

Il Fortore e le strade dissestate


Non è una novità. Molte strade del Fortore sono sconquassate, dissestate. Prendiamo la provinciale Baselice-Ponte Carboniera. Una strada ormai impraticabile. Piena di buche, asfalto sfarinato e cunette piene di tutto e di più. E basta un inverno piovoso come questo a fare il resto.
Google