sabato 18 ottobre 2008

Fotovoltaico, i contributi della Provincia

Contribuiti ai privati cittadini e ai condomini che intendono installare sulle proprie abitazioni pannelli fotovoltaici per il risparmio energetico. Lo ha stabilito la Giunta provinciale di Benevento con apposito bando.
Secondo quanto previsto dal Piano energetico nazionale e in armonia con le disposizioni regionali che assegnano alle Province le competenze in materia di risparmio energetico, l’assessorato all’energia della Rocca dei Rettori ha dunque reso disponibili complessivamente oltre 2 milioni e 200mila euro per il finanziamento di interventi proposti da persone fisiche e condomini per una serie di interventi che riguardano non solo la installazione di impianti generatori di energia elettrica da fonti rinnovabili, con potenza non superiore a 10 kw, ma anche aspetti come il miglioramento della coibentazione degli edifici, la installazione di nuovi generatori di calore, l’installazione di sistemi di controllo integrati eccetera.

venerdì 17 ottobre 2008

La tv e il moderno Leviatano


L’intervista di Mentana allo scrittore Roberto Saviano a “Matrix” dell’altra sera dimostra che quando si vuole si può fare della buona televisione. L’autore di “Gomorra” è riuscito a tenerci incollati al tubo catodico senza mai annoiare. Saviano è un giovane scrittore che ha saputo raccontare il malaffare della sua terra. Ha saputo scoperchiare la pentola della malavita organizzata. Con coraggio. Caparbietà. Non un eroe dunque ma un simbolo della lotta alla camorra.
Ora medita di andarsene via. All’estero. Per rifarsi una vita. Tutti hanno diritto di rifarsi una vita, soprattutto chi (come lui) rischia tutti i giorni di vedersela tolta da un moderno Leviatano che nel Sud (e non solo ormai) divora tutto senza pietà. Droga, cemento, appalti e chi più ne ha più ne metta.
Una nuova piovra che coi suoi tentacoli arriva dappertutto. Ma soprattutto corrompe le coscienze di tanti giovani meridionali e dove i vari Saviano, Lirio Abbate, Rosaria Capacchione i ragazzi di “Addio Pizzo” e “Arretatteci tutti” rappresentano l’unica diga civile contro il crimine dilagante. Speriamo che in questa diga non si apra una falla. Resistere, resistere, resistere.

mercoledì 15 ottobre 2008

La politica e le strade del Fortore

Apprendiamo da il quaderno.it che “il vicepresidente e assessore alle Infrastrutture della Provincia di Benevento, Pompilio Forgione, su invito del consigliere provinciale Michele Maddalena, ha incontrato gli imprenditori e diversi rappresentanti istituzionali dei Comuni del Fortore, con i quali ha fatto il punto della situazione in merito alle condizioni del sistema viario e dei collegamenti infrastrutturali”.
Un gesto politico sicuramente apprezzabile quello dell’assessore provinciale e al quale speriamo seguano fatti concreti. Il Fortore ha bisogno di non sentirsi figlio di un dio minore come le ultime vicende dell’ospedale di San Bartolomeo in Galdo hanno dimostrato.

p.s. Riprortiamo qui di seguito le dichiarazioni del promotore dell'iniziativa
il dipietrista Michele Maddalena:

"La volontà di contribuire come ente Provincia a potenziare la viabilità di un’area che necessita da tempo di tutela costante e di una specifica e dedicata pianificazione di interventi risulta, senza dubbio alcuno, una delle priorità dell’Amministrazione provinciale. Il sopralluogo effettuato, assume una valenza particolare, in quanto start-up per azioni significative, da integrare nel più ampio programma triennale delle opere pubbliche della Provincia di Benevento. Non posso che ringraziare chi assieme al sottoscritto ha inteso fondamentale e necessario, sin da subito, l’esigenza di un pronto e definitivo intervento istituzionale per risolvere quelle problematiche, ormai vetuste, che investono quotidianamente i cittadini dell’intero comprensorio. In particolare il vicepresidente della giunta provinciale, l’assessore Forgione, per aver mostrato una spiccata sensibilità e disponibilità alle questioni prospettate, nonché un intenso interesse volto all’incremento di una essenziale inclusione sociale per chi risulta isolato, attraverso l’adeguamento delle strade attuali e di un piano di viabilità da rivedere e potenziare in profondità".

martedì 14 ottobre 2008

Scuola, la mappa dei tagli nel Sannio

La Regione Campania proporrà un ricorso alla Corte costituzionale contro i tagli scolastici imposti dal ministro Mariastella Gelmini. Lo annuncia l’assessore Corrado Gabriele dopo la mobilitazione dei territori dinanzi alle notizie di soppressione di scuole piccole, al di sotto dei 50 alunni, nei singoli paesi, o di plessi che però risultino singolarmente al di sotto dei 500 alunni. Oltre 4000 sedi scolastiche da eliminare, di cui circa il 10 per cento in Campania. Tra le scuole sannite che dovrebbero scomparire ci sono quelle di Arpaise, Ginestra degli Schiavoni, Pietraroia e Sant’Arcangelo Trimonte.
(tratto da il quaderno.it)
Google