giovedì 28 febbraio 2008

La Provincia dona un'ambulanza all'Asl di San Bartolomeo



La Provincia dona un'ambulanza all'Asl di San Bartolomeo in Galdo. Questa la decisione della Giunta provinciale su proposta del presidente Carmine Nardone. La spesa è stata di centomila euro per un mezzo definito di "tipo A", cioè attrezzato non solo per il trasporto, ma anche per la rianimazione del paziente. La Giunta ha così risposto ad una richiesta proveniente dal Comune fortorino che segnalava la carenza delle attrezzature sanitarie sul proprio territorio. La Rocca dei rettori, d'altra parte, era già più volte intervenuta per quanto riguarda le dotazioni sanitarie a servizio delle aree montane, in particolare del Fortore. Infatti, aveva donato nel 2004 un'altra ambulanza al Comune di Castelvetere Valfortore ed inoltre aveva presentato progetti per una delle misure del Por Campania per attrezzare convenientemente i comuni più piccoli. "Ora, con questo ultimo provvedimento - si legge in una nota -, si è inteso dare una risposta alle difficoltà oggettive delle strutture sanitarie pubbliche di garantire adeguati servizi anche in quelle aree ad orografia tormentata e con carenze infrastrutturali".

mercoledì 27 febbraio 2008

Raccolta differenziata nel Sannio, i Comuni alle prese con il nuovo piano


Tutti i Comuni del Sannio dovranno adottare entro l’11 marzo il Piano comunale della Raccolta rifiuti e attuarlo entro il 10 aprile. Le nuove disposizioni governative e parlamentari sono state al centro dell’incontro promosso stamani alla Rocca dei Rettori dalla Provincia di Benevento, dalla Associazione nazionale dei Comuni italiani e dall’Unione delle Province d’Italia d’intesa con il ministero dell'Ambiente.

(...) La misura governativa, definita “iniqua” da Nardone, “ingiusta” da Francesco Monaco dell’Anci, “calata dall’alto” da parte di Petriella e variamente contestata da tutti i presenti, è comunque vincolante e deve essere recepita al più presto.

Per far fronte alle difficoltà sono stati istituiti, con la cooperazione di Ancitel e Formez, una struttura tecnica; un sito web all’indirizzo: www.campaniadifferenzia.it; un numero verde 800 010606; l'indirizzo e-mail: campaniadifferenzia@anci.it; un archivio costantemente aggiornato contenente tutta la documentazione rilevante, gli schemi di procedure contingibili ed urgenti e tutti gli atti deliberativi necessari per realizzare gli obiettivi programmati; corsi di formazione per amministratori, dirigenti e dipendenti comunali, al fine di consentire loro di gestire con successo i sistemi di raccolta differenziata.

(...) In questo periodo occorre che i Comuni si mobilitino per affrontare l'emergenza con il supporto di un gruppo di esperti, con competenze tecniche e giuridico-amministrative, chiamati ad affiancare gli Enti locali per la definizione e l'avvio dei piani per la raccolta differenziata; acquisire velocemente competenze e know how anche con un help desk dedicato ai Comuni; sensibilizzare e istruire i cittadini.
(tratto dal quaderno.it)

lunedì 25 febbraio 2008

AL BANDO LE LAMPADINE A INCANDESCENZA: SALVA IL CLIMA ADESSO


È giunta l'ora di mettere al bando le lampadine incandescenti che mandano in fumo i nostri risparmi e soffocano il pianeta. Le utilizziamo da oltre un secolo. E la tecnologia è sempre la stessa: sprecona.
Una lampadina incandescente tradizionale disperde sotto forma di calore oltre il 90 per cento dell'energia elettrica: solo il 10 per cento si trasforma in luce. Oggi sono sempre più diffuse le lampade fluorescenti compatte che, a parità di luce diffusa, permettono di abbattere i consumi elettrici dell'80 per cento.
Passare alle LFC permette di risparmiare soldi ed emissioni di gas serra responsabili del cambiamento climatico, la più grave emergenza ambientale del momento.
In tutta Europa Greenpeace sta chiedendo di mettere al bando le incandescenti, facendo pressioni su governi, produttori e rivenditori. La grande distribuzione ha un ruolo cruciale nel rimuovere al più presto dal mercato le lampadine sprecone e puntare sulla vendita di lampade a risparmio amiche del clima. Il mondo non ha bisogno di più energia, ma di utilizzare meglio quella che già c'è. Permettere la vendita di prodotti altamente inefficienti è un lusso che non possiamo più permetterci. Al bando le incandescenti!
(www.greenpeace.it)
Google