giovedì 29 novembre 2007

FORTORE, IL WWF CHIEDE CHIARIMENTI SUL METANODOTTO

(da il quaderno.it)


“C’è bisogno di maggiore chiarezza prima che i lavori abbiano inizio”. E’ questa la condizione che Camillo Campolongo, responsabile della sezione Wwf Sannio, ha posto per la realizzazione del metanodotto Biccari-Campochiaro. L’associazione ambientalista ha chiesto maggiore attenzione alla Snam Rete Gas, la società che si occuperà della costruzione dell’impianto, per le 5 aree naturali campane e molisane che ne saranno attraversate. Tra questi ci sono anche i territori della provincia di Benevento come “Sorgenti e Alta Valle del fiume Fortore”, “Bosco di Castelvetere in Valfortore” e “Bosco di Castelpagano”.

lunedì 26 novembre 2007

FORTORINA? VOTA ANTONIO LA TRIPPA


Che strano. Si avvicinano le elezioni provinciali e si torna a parlare di Fortorina. Ogni tornata elettorale sbuca fuori la questione dell’importante arteria che dovrebbe collegare il Fortore col distante (in tutti i sensi) capoluogo di provincia.
La Fortorina prende il nome dalla zona che dovrebbe attraversare e cioè dai cinque comuni che ne fanno parte. Ovvero San Bartolomeo, Baselice, Montefalcone, Foiano e Castelevetere in Valfortore. Ma da quanto si apprende l’arcinota strada si fermerebbe a San Marco dei Cavoti, qualche chilometro prima del Fortore.
Rischia, dunque, di non arrivare dove dovrebbe arrivare (come direbbe Totò). E allora la domanda sorge spontanea perché non la si chiami diversamente. Magari pingo pallina?
Google